Indicibili


"Dalí Atomicus" di Philippe Halsman, 1948
Le cose non si possono tutte afferrare e dire come d’abitudine ci vorrebbero far credere; la maggior parte degli eventi sono indicibili, si compiono in uno spazio inaccesso alla parola, e più indicibili di tutto sono le opere d’arte, esistenze piene di mistero la cui vita, accanto all’effimera nostra, perdura.
Rainer Maria Rilke

qui il testo completo

Nel 1941 Philippe Halsman, fotografo di origini austriache, conosce Dalì e inizia con lui una collaborazione che diede vita ad alcuni scatti davvero memorabili.

Powered by Blogger.